Skip to content
Annunci

11 Capitolo- fidarsi troppo non è saggio

-Sebastian, Sebastian!- urlò Lady Mary, che sedeva insieme ai due ospiti.

– mi dica signora, ero in cucina a parlare con Fabian della cena di stasera. Cosa desidera ?- rispose cordialmente il gentile maggiordomo, con un inchino.

– Per favore caro, porti due tazze di tè, ben calde, ai nostri gentili ospiti, ed anche una caraffa d’acqua fresca-

-sarà fatto duchessa- con un inchino Sebastian lasciò la stanza.

Raggiunta la cucina il maggiordomo parlò con Fabian

– caro amico, non mi piacciono quei due uomini, ricordo il nome Frederick, ne parlava spesso Brigitte, e ricordo che sul suo volto c’era sempre un po’ di terrore. Secondo te potrebbe esserci una qualche connessione tra lui, e la morte della dolce donzella ? – chiese Sebastian a Fabian perplesso e sospettoso allo stesso tempo.

-Sebastian, onestamente non saprei, non eravamo molto in confidenza Brigitte ed io, era una bravissima e dolcissima ragazza, ma non abbiamo mai discusso di situazioni sentimentali, o affari personali. La nostra conoscenza era limitata al saluto ed al quieto vivere. Quindi non ti so dare alcuna informazione in merito, mi dispiace. Però se vuoi, cercherò di indagare e fare qualche domanda, se ne avrò l’occasione.-

Ritornarono al lavoro.

Nel frattempo Enrico e Sabina, stavano scendendo la grande scalinata che portava al salone dove stava la moglie insieme ai due ospiti.

Enrico iniziò a squadrarli da lontano, chi dei due poteva essere il famoso Nicolas di cui si parlava nel diario, il caro miglior amico di Andre.

Doveva solo scoprirlo ed indagare maggiormente sulla storia e sul perché erano lì.

– buona sera gentili ospiti, mi presento, sono il Duca Enrico di Bordeaux, chi ho il piacere di conoscere- disse Enrico porgendo la mano ad entrambi.

– Piacere, Duca, io sono Nicolas e lui è il mio caro fratello Frederick, mi scuso per il suo aspetto malconcio, ma è sconvolto dalla notizia che ha appena udito, riguardo la morte della ragazza, lui teneva tanto a lei, quindi tutto ciò l’ha scioccato – disse Nicolas con fare altezzoso, ma garbato.

-piacere Duca, sono angosciato per la morte della mia cara Brigitte, non riesco ancora a capacitarmene, ho intrapreso questo lungo viaggio, al solo scopo di rivederla, e chiederne la mano, potevo aspettarmi un rifiuto ma di sicuro non avrei mai immaginato di udire una disgrazia tale. Come è potuto accadere ? Cosa pensa sia successo ??- chiese disperatamente Frederick, con occhi privi di luce e di speranza.

-Non sapevo Brigitte amasse un uomo, non ha mai parlato di lei, ne con me, ne con mia moglie. Ma si sa, sono affar di donne, quindi è più che normale non averne parlato con me, ma pensavo che mia moglie sapesse qualcosa in merito. Evidentemente lei non la reputava altrettanto importante- disse Enrico freddamente. Non gli piacevano quei due uomini, e non si fidava di nessuno dei due, neanche Frederick lo convinceva al cento per cento, la storia dell’amante distante, che torna improvvisamente dopo la morte di lei, per chiederla in sposa non lo convinceva al cento per cento.

– Enrico, non essere così freddo, quest’uomo, così come noi, ha appena perso una delle persone più importanti della sua vita, cerca di essere un po’ più comprensivo. – disse Lady Mary in tono di rimprovero

-Mi scuso con lei Frederick, ma la morte della ragazza ha scioccato e sconvolto tutti noi, lei non era una semplice domenistica, era parte della famiglia, così come tutti coloro che lavorano e vivono nel nostro palazzo. Io non vi conosco, ma dovete ben capire che ogni situazione apparentemente strana è da tenere in considerazione, per comprendere il mistero di questo omicidio.- disse il Duca rivolgendosi sia a Frederick che a Nicolas, il quale mostrava un volto amimico, non dava segni di stupore, o preoccupazione, era completamente impassibile.

-Duca, con tutto il rispetto, io amavo quella donna, non avrei mai potuto far nulla che ledesse la sua salute, e poi sono giunto qui solo oggi, l’ultimo nostro incontro risale ad un anno fa- disse Frederick

– avete qualcosa che lo provi ? Come posso fidarmi delle parole ? Deve mettersi nei nostri panni, le parole in questi casi sono superflue.- Enrico detto questo si rivolse a Nicolas dicendo.

– lei era molto amico del fratello di Brigitte, non è vero ? –

– Esattamente, era il mio miglior amico, ma purtroppo è deceduto l’anno scorso, a causa di un rivoluzionario, che sparò anche in mezzo la sua stessa gente, colpendo il mio caro amico. Avevo appunto intenzione di andarlo a trovare, al cimitero, una volta recatomi qui a Parigi, spero di poter andare questa sera, o comunque prima del nostro ritorno a casa- Nicolas rispose, fissando Enrico, come se cercasse di leggere nei suoi pensieri, scoprendo cosa avesse in mente, cosa stesse pensando di loro, e cosa avesse intenzione di fare.

– Capisco, mi dispiace molto per le vostre perdite, oggi siete miei ospiti, e come tali, vi prego di accettare il nostro invito a pernottare qui a palazzo, vi farò sistemare le stanze più belle, e la cena si svolgerà alle otto. Per ora torno ai miei studi, ci vediamo più tardi.- Enrico si alzò, fece un cenno di saluto, e rivolgendosi a Sebastian disse – Per favore mio caro, accompagni i due signori nelle loro camere, e faccia in modo che si sentano a casa loro-

-certo Duca- rispose Sebastian con un inchino.

Detto questo Lady Mary prese in braccio la bimba m, che per tutto quel tempo era rimasta lì con loro, a giocare sul tappeto, col suo peluche preferito, ed andarono nei giardini a fare un giro insieme.

Enrico torno nel suo studio per continuare la lettura del diario, ed indagare ancora sul caso.

©2018-06 febbraio 2018 Sonia La Rosa

La foto non è stata scattata da me, ma prese dal sito https://www.shmoop.com/the-ambassadors/paris-woollett-symbol.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: