Skip to content
Annunci

9 capitolo: ritrovamenti

Enrico, stanco di studiare da ore ed ore qualcosa che potesse aiutarlo nel trovare  segni e sintomi comuni a quelli presentati sul corpo della povera brigitte, decise di andare a prendere il diario della ragazza per dargli un occhiata e scoprire qualcosa di utile.

Nel frattempo Lady Mary si avvicinò ai due uomini che stavano attraversando il suo giardino. Sebastian, si avvicinò anche, per chieder loro chi fossero ed accoglierli nel caso in cui fossero amici della famiglia.

-Buon giorno Duchessa, come sta ?- chiese Nicolas a Lady Mary, facendo il baciamano, e rivolgendosi ad ella col suo solito tono garbato ed elegante

-le presento il mio caro fratello, sir Frederick. Noi ci conosciamo già, da molti anni ormai tramite le nostre famiglie, ma non aveva mai avuto modo di conoscere il mio brillante fratello, poiché ha sempre vissuto lontano, e solo da pochi anni ci siamo ricongiunti- disse Nicolas presentando con educazione il fratello che stava li accanto, immobile, presente col corpo ma di sicuro non con la mente. Egli stava pensando alla sua amata, e non vedeva l’ora di rivederla, sempre che lei fosse stata ben d’accordo nell’incontrare lui.

-Sir Nicolas, quanto tempo, è passato circa un anno dal nostro ultimo incontro, a cosa devo questo piacere?- chiese Lady Mary

-Cara duchessa, sfortunatamente la mia permanenza qui a Parigi non è delle più felici, poiché son giunto qui per portare un saluto ed un mazzo di fiori al mio defunto amico, che è sepolto nel cimitero della vostra città. S Ricorda di Andrè?-

-So chi sia, però al dire il vero non ho mai avuto modo di conoscerlo di presenza, Brigitte mi aveva spesso parlato del fratello, della sua dolcezza, di quanto si volessero bene e di quanto fossero cosi similari su molteplici aspetti della vita quotidiana. Sapevo che amava la letteratura classica, cosi come Brigitte, la filosofia, ed anche l’arte-

-Esattamente cara Duchessa, anche se al dire il vero non erano le uniche cose che amava purtroppo. Era anche appassionato di politica, possedeva un forte spirito rivoluzionario, insieme alla sorella, e questa fu la cosa che lo uccise, la sua passione, ciò per cui dedicava anima  e corpo, fu anche ciò che lo condusse alla morte.- Nicolas sospirò, ripensò ad un vecchio episodio, Andrè e lui da bambini, felici e spensierati, che giocavano al parco, rincorrendosi, durante una bellissima giornata di sole come quella mattina.

Lady Mary interruppe bruscamente i suoi pensieri rivolgendosi a Frederick, -le porgo le mie scuse. Distratta dalle parole di suo fratello non mi sono presentata a dovere, Io sono Lady Mary, moglie del duca di Beardeux, Enrico, piacere di conoscerla. Lei è fratello del mio buon vecchio amico Nicolas, pertanto se necessita di ospitalità a palazzo durante la sua permanenza qui a Parigi, non esiti a chiederla-

-la ringrazio duchessa, al dire il vero non so quanto sarà lunga la mia sosta qui. Tutto dipende dalla mia amata. Se vorrà vedermi sarà lunga, sennò andrò via oggi stesso- disse Frederick con tono di riconoscenza nei confronti della gentile proposta della duchessa, ma con aria di preoccupazione per l’imminente incontro, tanto desiderato, con l’amata.

-se non sono troppo indiscreta, chi è la donna che lei desidera incontrare, mio caro?-chiese Lady Mary sorridendo

-Brigitte, la conosce? Se non erro lavora qui da voi, ricordo che un anno fa mi disse di svolgere delle mansioni domestiche presso la vostra residenza- rispose l’uomo con un sorriso sulle labbra.

-La conosco, era una bellissima ragazza, buona, dolce, gentile. Aveva molteplici qualità, la migliore domestica che ho avuto, ed anche amica.- rispose Lady Mary fissandolo negli occhi con sguardo severo e fermo.

-Cosa intende dire, non lavora più qui da voi? Dove posso trovarla adesso ?-chiese Frederick frettolosamente ed impazientemente. Il viaggio era stato lungo e snervante, l’unica cosa che desiderava era riabbracciare la donna che tanto aveva aspettato, non chiedeva nient’altro, solo di rivederla, anche per un ultima volta e poi dirle addio, nel caso lei non volesse più aver niente a che fare con lui.

-Sir Frederick, forse è meglio che mi segua- detto questo Lady Mary, gli voltò le spalle, fece cenno ad entrambi di seguirla, e tutti e tre si incamminarono all’interno della residenza.

-accomodatevi. Sebastian, per favore porti ai signori qualcosa da bere e da mangiare, saranno sicuramente affamati dopo il lungo viaggio-

-Lady Mary, per favore, le chiedo con tutto me stesso di dirmi dove posso trovare Brigitte,  aspetto questo momento da tanto, e non riesco più ad aspettare. Mi dica dove posso trovarla, la raggiungerò ovunque essa sia- disse Frederick guardando la duchessa con sguardo di insistenza ma speranzoso allo stesso tempo.

-Brigitte….è morta il cinque agosto, mi dispiace-

 

©2018-01 Febbraio 2018 Sonia La Rosa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: