Skip to content
Annunci

I miei libri di Infanzia

Buon pomeriggio cari lettori, prima di riprendere a studiare Endocrinologia, stavo pensando di mostrarvi un po’ i libri che hanno rappresentato la mia infanzia, l’inizio della mia passione per la lettura.

I libri in questione riguardano la famosissima saga di Harry Potter scritta da J.K.Rowling altro scrittore che amo di più, oltre a Donato Carrisi.

Ho letto tutti i suoi libri, ed una volta terminata la saga, ho continuato con altri libri sempre scritti da lei.

Come: “il seggio vacante”, storia molto commovente, ma allo stesso tempo veritiera, che fa riflettere sulle variegate sfaccettature del mondo, in particolare modo su quanto a volte il mondo possa essere crudele e superficiale con i più deboli.

Successivamente la Rowling decise di darsi al giallo…a quel punto già l’amavo, ma dopo questa decisione l’ho amata sempre di più.

Fino ad ora ha scritto tre libri gialli, i quali protagonisti, Cormoran Strike e la sua assistente, affrontano sempre insieme diversi casi, un po’ come fossero Sherlock e Watson.

Mi piacciono davvero molto, sono fatti benissimo sia a livello descrittivo, che come storia, come dialoghi, ti rendono partecipe del caso.

Ogni qualvolta concludo un suo libro, mi mancano i due protagonisti, perché diventano un po’ parte di te.

Ne ho letti due suoi, anche se sono tre, possiedo già il terzo con me, e non appena potrò lo leggerò e ve ne parlerò.

Il primo si intitola: “il richiamo del cuculo”, e racconta del crimine di una modella famosa. Narra inoltre dell’incontro tra Cormoran e la sua assistente, e di come ebbe inizio la loro società investigativa.

Il secondo si chiama “il baco da seta” bellissimo! Su questo posso dirvi che non vi aspetterete mai, ma dico MAI chi sia il criminale!! Leggetelo e vedrete!

Il terzo si chiama “la via del male” questo non l’ho ancora letto, quindi non so dirvi nulla, ma non appena lo farò vi dirò cosa ne penso.

Una cosa molto importante da sottolineare, questi tre libri gialli sono scritti dalla Rowling, ma non troverete mai il suo nome sui libri, dato che si è formata “Robert Galbraith”.

In realtà è sempre lei, che sperimentò questo pseudonimo per non influenzare i futuri lettori all’acquisto dei nuovi libri. Voleva che fossero una novità, e che fosse visto come un ‘autore sconosciuto, per essere apprezzato in maniera obiettiva, senza essere condizionati dalla sua fama per Harry Potter.

Ma qualcuno all’interno della sua equipe fece la spia, e quindi si venne a sapere.

A mio parere, è sempre bravissima, sia che si tratti di fantasy, che di romanzi o gialli, rimarrà una delle scrittrici più brave per me.

Vi auguro un buon pomeriggio ed una buona lettura.

Sonia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: